Hung Gar Kyun Dik Wandung Fung Gaak Wo Daak Dim

Caratteristiche e Metodo di Movimento dell’Hung Gar
洪家拳的运动风格和特点



La nascita dello stile Hung Gar, che letteralmente significa "Stile della famiglia Hung", va fatta risalire al 1700 d.C., all'epoca della distruzione del monastero Siulam del sud.
Da questo riuscirono a salvarsi sette monaci i quali, secondo la leggenda, cominciarono a diffondere l'arte marziale del Gungfu.
In particolare uno di loro, Zi Sim, conosciuto anche con il nome di Zi Sin Sim Si 至善禪師, rifugiatosi nella "Fossa delle tigri", un monastero Siulam del sud, trasmise le sue tecniche al mercante Hung Heigung.
È con lui che si ha la nascita dello stile Hung Gar, egli codifica gli insegnamenti di Zi Sim in quella che ricordiamo come la prima vera forma dello stile, la Gung Zi Fuk Fu Kyun 工字伏虎拳.
La storia dell'Hung Gar continua con Luk Ah Choi e Wong Kay Ying, che facevano parte delle 10 tigri di KuangTung (KuangTung Sup Fu).
A questi segue Wong Fei Hung, maestro di grande importanza per aver posto le basi della scuola di Hong Kong.
Suo contemporaneo è Tid Kiu Sam (Avambraccio di ferro), che viene ricordato per aver ideato la Tit Sin Kuen 鐵線拳 - Forma del filo di ferro.
La successione dei maestri prosegue con Lam Saiwing, Lam Jo, Tang Kwook Wah, ultimi Granmaestri universalmente riconosciuti da tutti i praticanti di Hung Gar.

Il sistema Hung Gar studiato dalla I.L.K.A. si basa sugli insegnamenti tramandati all’interno della famiglia Lam attraverso il suo successore Tang Kwook Wah, uno dei più profondi conoscitori dello stile e maestro del GM° Tang Tungwing.

Il sistema Hung Gar si basa sullo studio dei 12 ponti, dei 5 animali e 5 elementi, delle 10 mani che uccidono.
Esso Stilizza le tecniche degli animali prendendone l'essenza, sfruttandone il principio d'azione che ne può scaturire.
Lo stile si esprime, dunque, con tecniche e finalità diverse: tecniche di braccia ampie, corte, dirette, circolari, dure e morbide; tecniche di gamba in tutte le direzioni, ma sempre basse o medie.
Solo in rari casi si porta la tecnica alta o in volo.
Essendo uno stile del sud, è fondamentalmente cadenzato e definito come statico, ma la realtà del metodo è ben diversa: usa posizioni basse per rafforzare le gambe e la volontà del praticante, ma in combattimento è molto dinamico.
Lo stile comprende due aspetti di espressione tecnico-filosofica: il Gung 刚, ossia il sistema duro per il controllo e l'assimilazione tecnica, per far scaturire energia dalle gambe al fine di imprimere potenza all'azione; lo Yau 柔, ossia il sistema morbido che enfatizza la coordinazione come obiettivo di ricerca, mentre la velocità che ne scaturisce è utile per l'esecuzione di tecniche con eventuale avversario.
I due sistemi Gung e Yau trovano il massimo dell'equilibrio nella famosa forma Fu Hok Seung Jing Kyun 虎鶴雙形拳       ( la Tigre e la Gru), dove troviamo assieme tecniche dure e morbide, lunghe e corte, alte e basse che scaturiscono spesso dalla zona bassa del corpo, nell'area compresa fra le anche dalla quale l'esperto trae la propria energia.
Seguono gli allenamenti per gli spostamenti, per lo scambio tecnico di coppia, per l'irrobustimento degli arti e delle mani, come ad esempio il lavoro al 木人樁 Muk Jan Zong (uomo di legno).
A livello avanzato, lo studio del sistema dei Cinque elementi insieme a quello dei Cinque  animali, completa la ricerca sia dal punto di vista tecnico che filosofico.
L'ultima forma dello stile, la Tit Sin Kuen 鐵線拳 - Forma del Filo di Ferro, fu creata per sviluppare e potenziare l'energia interna attraverso la pratica del 内功 Noi Gung il lavoro interno.
Lo stile Hung Gar è uno tra i più completi stili di Gung fu del sud della Cina.
Non enfatizza i calci e le piroette, ma tutte le azioni di attacco e difesa partono da una posizione forte e stabile.
La sua tecnica risulta marziale, netta e diretta all’applicazione pratica.
Predilige i movimenti di braccia ( caratteristica degli stili del sud della Cina ) e rinforza in modo particolare gli arti inferiori attraverso l’uso delle sue posizioni.
Nella pratica risulta particolarmente faticoso e l’impegno fisico richiesto dalle sue tecniche lo rende uno degli stili più duri e rispettati di tutta la Cina del sud.
L’allenamento vigoroso irrobustisce ossa e muscoli, che vengono tonificati esercitando le varie forme con forza e grande intensità cinetica.
Le sue forme risultano particolarmente simmetriche.
La grande quantità di tecniche presenti, rendono questo stile difficile e duro nella sua pratica.
Un famoso detto popolare cinese dice: “L’Hung Gar è uno stile per uomini forti o per coloro che forti vogliono diventare“.
Il prezzo dell’arte è infatti impegno costante, passione ed umiltà.
Sentendo il nome Hung Gar, l’immagine che la mente ci suggerisce è quella di una montagna forte, solida ed immobile.
L’Hung Gar enfatizza posizioni forti, blocchi duri come acciaio, calci bassi, tutto per il combattimento a corta distanza.
La tradizione di allenamento duro dell’Hung Gar fa di questo stile un formidabile sistema di combattimento.
Il prolungato esercizio delle posizioni unito alle tecniche di respirazione apportano una grande quantità di energia, che viene utilizzata nell’attacco con un corretto uso dell’anca e delle fasi di apertura e chiusura per portare gli attacchi.
La leggenda narra che un allievo di Hung Gar rimanesse in posizione del cavallo per tutto il tempo che serviva a fare bruciare un legnetto di incenso.
Nell’Hung Gar è importante unire i vari metodi di attacco e difesa, anzichè usarli separatamente, in questo modo si migliora il risultato.
Esiste una linea di forza che attraversa il nostro corpo e lo divide a metà: è la linea Chon Choi.
Dobbiamo imparare a vederla nel nostro avversario per coglierne i punti vitali scoperti e colpirlo dove è in disequilibrio.
Se dovesse avanzare, per colpire, spostando il peso del corpo sulla gamba destra, ad esempio, ecco che la sua parte sinistra diverrà vulnerabile, e quindi si potrà sferrare il contrattacco nel suo punto debole.
Anche se l’Hung Gar utilizza maggiormente i movimenti della tigre e della gru, tutti gli animali fondamentali sono presenti.
Ogni animale contribuisce a forgiare un aspetto particolare del praticante.
Per esempio attraverso lo studio dei movimenti della tigre si rafforza l’apparato muscolo-scheletrico, oltre alla stabilità ed al coraggio.
Questo grazie alla pratica delle posizioni basse e statiche che, avvicinando il bacino ( sede del principale centro di raccolta dell’energia dell’uomo ) al terreno, attingono energia dalla terra.
L’impostazione dei piedi “ad artiglio“, saldamente aggrappati al terreno, danno al praticante l’aderenza e la stabilità.
Il leopardo enfatizza lo scatto muscolare, la velocità del movimento, che lo rende estremamente efficace.
Le sue posizioni sono più dinamiche ed adatte a spostamenti rapidi, supportate da azioni di zampata usate per attaccare e parare in modo sequenziale e fulmineo.
Il leopardo esprime la potenza dell’azione.
Il drago rinforza l’apparato respiratorio attraverso l’impiego dei suoni, ed attraverso movimenti del corpo smuove enormi quantità di energia.
Il serpente sviluppa movimenti fluidi, sciolti e precisi, che spezzano la rigidità del corpo.
Infine la gru, simbolo dell’equilibrio interiore dell’uomo, a livello fisico utilizza movimenti avvolgenti e traiettorie semicircolari atte a controllare l’avversario ed a colpirlo al tempo stesso.
L’Hung Gar mantiene quindi un equilibrio tra il metodo interno ed esterno.
Attraverso la contrazione e la decontrazione delle tecniche sfrutta l’energia fisica Gung (sistema duro ), ed attraverso la pratica del rilassamento muscolare ed il controllo della respirazione, stimola l’energia interna ( sistema morbido ).
Le tecniche scaturiscono dalla zona bassa del corpo, nell’area compresa dalle anche dalla quale l’esperto trae la propria energia per emetterla attraverso le mani..
La coltivazione dell’energia interna è il nucleo dell’istruzione a mano nuda.
Il metodo di lavoro interno (Gun̄g Fǎt 功法) è la base dello stile e riguarda la crescita e lo sviluppo dell’energia interna (Noi Hei 内气), della forza interna (Noi Gìng 内劲) e del lavoro interiore (Noi Gun̄g 内功).
“Allenando infatti solo le Forme, tutto sarà inutile”.
Esistono infatti molti esercizi di condizionamento del sistema interno, non solo la forma del “filo di ferro”.

La teoria del combattimento è concentrata sul mutamento delle tecniche degli animali.
Blocco, e attacco potente sono le caratteristiche peculiari dello stile.
Speciale importanza è posta sul fare ponte sull’avambraccio dell’avversario.
La tipica parata dell’Hung Gar con il palmo esteso sull’avambraccio ed il dito indice rivolto verso l’alto ha un significato sia pratico che storico.
Storicamente l’Hung Gar è ricco di segni convenzionali segreti, l’azione di parata con il dito indice esteso era interpretato come un messaggio in codice verso i patrioti, che voleva dire: “Se tutta la gente Han (cinesi) solleva un dito,si possono sovvertire i Cing 清“.
Anche il saluto che è rappresentato dalla mano sinistra aperta e dal pugno destro, è un codice.
Il pugno rappresenta il carattere cinese “sole“, il palmo quello di “luna“; i due caratteri si combinano a formare il carattere “Ming“.
In codice il messaggio si può leggere così: “Ricostruire la dinastia Ming“.
Nella pratica la parata può rapidamente essere trasformata in un artiglio di tigre oppure in una mano a serpente.
Inoltre tale impostazione facilita l’azione del gomito che viene lasciato cadere 45° in basso, e questo rende difficile per un’avversario intrappolare il braccio ed il polso.
In quanto sistema da combattimento, l'Hung gar si affida molto al cambiamento all’interno della difesa.
Tecniche e controtecniche sono intercambiabili, i duri bloccaggi possono inizialmente immobilizzare affondi e calci dell'avversario.
Lo stilista può quindi manovrare all'interno della difesa per provocare danni ancora maggiori usando le ginocchia, i gomiti o le mani.
Una volta che l'attacco è portato, per l'avversario sarà ben difficile neutralizzarlo, visto che i colpi arrivano in rapida successione e vengono indirizzati simultaneamente a diverse aree del corpo.
Dopo un po' di tempo, i movimenti si stabilizzeranno in maniera tale che le tecniche ravvicinate acquisteranno la velocità e la potenza necessarie per diventare effettivamente attacchi e contrattacchi efficaci.
L'immensa selezione delle sequenze fornisce allo studente una conoscenza e una comprensione maggiore delle tattiche di combatti­mento necessarie sul campo.

Lo stile Hung Gar prevede quindi lo studio delle varie teorie quali Sap Fu Bat Hok 十虎八鹤 - 10 Tigri e 8 Gru,         Gung Jau 洪家刚柔 - Duro e Morbido, Hei Ging 气劲 - Energia vitale, Faat Ging 洪家发劲 - Emettere la Forza, Sup Yi Kiu Sau 十二支橋 - Dodici Ponti di mano, Ng Jing Ng Jyun 五形五元 - 5 Animali e 5 Elementi, Sap Juet Sau - 10 Mani che Uccidono, Dim Hyut 点血 - Punti vitali.
La pratica prevede lo studio a mani nude (Kyun Fǎt 拳法) che sono il cuore dello stile che sono:
Mui Fat Kyun 梅花拳, Lau Gar Kyun 劉家拳, Zin Jeong 箭掌, Gung Zi Fuk Fu Kyun 工字伏虎拳, Wu Dip Kyun 蝴蝶拳, Fu Hok Seung Jing Kyun 虎鶴雙形拳, Bong Bo Tonglong Kyun 崩步螳螂, Sup Jing Kyun 十形拳, Tit Sin Kuen 鐵線拳.
L'allenamento con le armi è molto importante nella pratica dello stile, ma occorre avere studiato a fondo i fondamentali dello stile per praticarle.
Le armi fondamentali dello stile sono:
Seung Tau Gwan 雙頭棍, Hau Zi Gwan 猴子棍, 劉家棍 Lau Gar Gwan, 子母雙刀 Zi Mou Seung Dou,  Seung Bei Sau       双匕首, Baat Gwaa Darn Dou 八卦单刀, Pok Dou 朴刀, Se Gar Cheung 史家槍,Kwan Leon Gim 昆侖劍, Mui Fa Seung Lung Dou 梅花雙龍刀,Yu Gar Dai Baa 搖家大巴, Kwan Dou         関刀, 五郎八卦棍 Ng Lung Baat Gwa Gwan, 三节鞭 Sam Jie Bin.
Infine gli esercizi a coppia o Doy Lin 對練 aumentano la capacità di combinazione in attacco ed in difesa.
Si possono utilizzare i singoli schemi presenti nei combattimenti prestabiliti come esercizi di combinazione utili all’uso reale.
I Doy Lin dello stile Hung Gar sono:
Fu Hok Seung Jing Doy Lin 虎鶴雙形對練, Darn Dou Doy Cheong 單刀對槍, Ng Lung Baat Gwa Gwan Doy Lin 五郎八卦棍對練, Wu Dip Doy Gwan 蝴蝶對棍, Wu Dip Doy Kyun 蝴蝶對拳, Wu Dip Doy Cheong 蝴蝶對槍.
All’interno dello stile è anche previsto lo studio del Mou Si 舞狮 - Danza del Leone.
Da tutto questo si capisce bene quanto grande e potente è lo studio dello stile della Tigre e della Gru, ed anche il perché ha acquisito la fama di efficacia che possiede.


Lascia un Commento:


Categorie


 Qixing Tanglangquan
 Hung Gar
 Taijiquan
 Qigong
 Complementari
 News

Popular Posts



More Info


 admin on nessun commento
 admin on nessun commento
 admin on nessun commento
 admin on nessun commento
 admin on nessun commento
Attenzione al Corso di Specializzazione di Bian Gan ( Bastone corto ), estremamente utile ed interessante. Vedere alla sezione "Eventi".

Ultimo Video